Atto di citazione in Appello (Riforma Cartabia): modello e formulario per la redazione

Ecco un modello fac simile per la redazione di un Atto di citazione in Appello, completo di tutti i requisiti previsti ai sensi del nuovo art 342 cpc, come modificato dal d.lgs. 10 ottobre 2022, n.149 (c.d. Riforma Cartabia).

Il modello è completo delle novità introdotte dalla Riforma Cartabia ed è utilizzabile per tutti i giudizi introdotti a partire dal 28 febbraio 2023. In particolare:

  1. le doglianze nell’atto di appello dovranno essere proposte secondo i criteri di chiarezza, specificità e sinteticità (si specifica che la sanzione della “inammissibilità” sarebbe tuttavia prevista solo in conseguenza di un motivo di gravame non “specifico”);
  2. la parte appellante dovrà indicare i capi della sentenza che viene impugnata (non più trascrivere integralmente le parti del provvedimento che intende appellare), le censure proposte alla ricostruzione dei fatti operata dal Giudice di primo grado e le ritenute violazioni di legge e la loro rilevanza ai fini della decisione;
  3. La data d’udienza indicata in citazione rimane fissata a 90 giorni dalla notifica (150 in caso di notifica all’estero, termine libero a comparire ora indicato espressamente, stante l’ampliamento di quello previsto in primo grado dall’art. 163-bis
  4. Il convenuto deve essere invitato a costituirsi 20 giorni prima dell’udienza (termine indicato espressamente, non più mediante rinvio all’art. 166 c.p.c., per la proposizione dell’appello incidentale).
  5. Il termine breve per proporre appello di 30 giorni decorre per entrambe le parti dal momento in cui la notificazione si perfeziona per il destinatario.

Vuoi scaricare il modello fac simile di atto di citazione Cartabia in Appello in pdf? Clicca sul bottone qui sotto.

Atto di Citazione in Appello Riforma Cartabia – Download modello Pdf

Corte di Appello Civile di __

Atto di citazione

La società Alfa, con sede in __, via __ n° __ (Cod. fisc. e P.Iva __), in persona del legale rappresentante pro tempore, sig. __,

o il Sig./la Sig.ra __, nata a __ il __ (Cod. fisc. __), residente in __ alla via __ n. __,

elettivamente domiciliata in __, alla via __, presso lo studio dell’Avv. __ (cod. fisc. __), che la rappresenta e difende giusta procura speciale in calce al presente atto e dichiara di voler ricevere avvisi e comunicazioni al seguente numero di fax __ e/o indirizzo di PEC __, espone quanto segue.

(Appellante)

Contro

il Sig./la Sig.ra __, nata a __ il __ (Cod. fisc. __), residente in __ alla via __ n. __, rappresentato/a e difeso/a nel giudizio di primo grado dall’Avv. __ presso il cui studio in __, alla via __ è elettivamente domiciliato/a

(Appellato/a)

Avverso e per la riforma integrale/parziale, previa sospensione dell’esecutività

della sentenza n. __/___, resa inter partes dal Tribunale di __, Sezione Civile, in persona del Giudice Unico Dott./Dott.ssa __ – R.G. n. __/__, pubblicata il __, mai notificata/notificata il __ con la quale il Giudice definitivamente pronunciando sulle domande dell’odierno appellante ha così deciso: “__” e, per l’effetto, per il conseguente accoglimento di tutte le conclusioni di primo grado che qui si riportano pedissequamente: “__”

Fatto e svolgimento del giudizio di primo grado

  • con atto di citazione del __ il sig. __ chiedeva __;
  • il convenuto si costituiva in giudizio, impugnava la domanda attorea e deduceva che __;
  • nel corso del giudizio così instaurato, l’istruttoria evidenziava che __;
  • conclusa l’istruttoria, la causa veniva posta in decisione e il Giudice adito con la sentenza sopra indicata disponeva quanto segue: __ (riportare o sintetizzare il contenuto del dispositivo
  • quindi, il Tribunale di __, rigettava la domanda spiegata dall’odierno appellante sull’assunto che lo stesso non __.

Tutto ciò premesso, il sig. __ in riforma della sentenza impugnata formula i seguenti

Motivi di appello

  • Richiesta di sospensione dell’immediata esecutività della sentenza di primo grado ex artt. 351 co. 2 e 283 c.p.c.

(I requisiti per ottenere la sospensione dell’efficacia esecutiva della sentenza impugnata sono diventati più rigidi: l’appellante potrà infatti conseguire tale provvedimento solo laddove l’impugnazione appaia manifestamente fondata o dall’esecuzione della sentenza possa derivare un pregiudizio grave ed irreparabile. La sospensiva, inoltre, può essere concessa, in relazione ad una condanna al pagamento di una somma di denaro, quando sussista la possibilità di insolvenza di una delle parti.

Altra novità è il fatto che la richiesta di sospensione può essere proposta (o riproposta), oltre che unitamente all’appello principale o incidentale, anche nel corso del giudizio, purché siano intervenuti mutamenti nelle circostanze, da indicare specificatamente a pena di inammissibilità).

  • Capi della sentenza che si intendono appellare

(L’appellante dovrà specificare all’interno di ogni motivo il capo della sentenza impugnato, senza necessità di ritrascriverlo)

  • Ricostruzione dei fatti operata dalla sentenza impugnata ed elementi su cui si fonda
  • Modifiche richieste dall’appellante alla ricostruzione del fatto
  • Indicazione delle circostanze da cui deriva la violazione della legge e la loro rilevanza ai fini della decisione.

***

Tutto ciò premesso in fatto e considerato in diritto, la soc. Alfa, come sopra generalizzata, rappresentata e difesa, richiamato ogni altro argomento, tesi, eccezione ed istanza anche istruttoria dedotta a verbale e/o negli scritti difensivi relativi al primo grado di giudizio da intendersi qui integralmente riportati e trascritti,

cita

il Sig. __ (o società __, in persona del proprio legale rappresentante pro tempore sig. __ nella sua sede in __) nel domicilio eletto nel giudizio di primo grado presso il suo procuratore e difensore domiciliatario, Avv.  __ con studio in __, Via __ (CAP __), a comparire dinanzi la Ecc.ma Corte di Appello Civile di __, nella sua nota sede di __, Via __, Sezione e Consigliere Relatore designandi, all’udienza del giorno __, ore di rito (Attenzione: il termine per comparire non deve essere inferiore a 90 giorni – o 150 giorni in caso di notifica all’estero – dalla notifica dell’atto di citazione), con invito a costituirsi nel termine di venti giorni prima dell’udienza sopraindicata o di quella fissata a norma dell’art. 168 bis c.p.c., con espressa avvertenza che la costituzione oltre i suddetti termini comporterà le decadenze di cui agli artt. 38, 167 e 345 c.p.c. compresa quella dal diritto di proporre appello incidentale ai sensi dell’art. 343 c.p.c. e che in caso di mancata costituzione si procederà in loro legittima e dichiaranda contumacia, per ivi sentir accogliere le seguenti

conclusioni

Voglia l’Ecc.ma Corte di Appello di __, contrariis reiectis:

– in via pregiudiziale e cautelare, sospendere e/o revocare la provvisoria esecutorietà della sentenza impugnata per i motivi tutti meglio dedotti nel presente atto;

– in via principale e nel merito, accogliere per i motivi tutti dedotti in narrativa il proposto appello e, per l’effetto, in riforma della sentenza n. __/__ emessa dal Tribunale di __, Sezione Civile, Giudice Dott./Dott.ssa __, nell’ambito del giudizio N.R.G. __/__, depositata in cancelleria in data __, mai notificata/notificata il __, accogliere tutte le conclusioni avanzate nel giudizio di primo grado che qui si riportano: “__” e conseguentemente disattendere tutte le eccezioni e le istanze sollevate dall’appellato/a dinanzi il Tribunale per tutti i motivi meglio esposti nel presente atto.

Con vittoria di spese e compensi oltre il rimborso forfettario per spese generali oltre IVA e CPA come per legge relativi ad entrambi i gradi di giudizio.

In via istruttoria, si chiede l’ammissione delle istanze istruttorie non ammesse e/o rigettate in primo grado per tutte le ragioni esposte nella parte motiva del presente appello e nello specifico: __

Si produce la seguente documentazione:

  • Copia autentica uso appello sentenza emessa dal Tribunale Civile di __;
  • Originale fascicolo di parte del precedente grado di giudizio.

Ai sensi dell’art. 14 del D.P.R. 30 maggio 2002, n. 115 si dichiara che il valore del presente procedimento è pari ad Euro __ e che dunque va versato un contributo unificato, aumentato della metà trattandosi di giudizio di appello, pari ad Euro __.

__, li __(luogo e data)

Avv. __(Sottoscrizione avvocato)

Notifica a mezzo Pec dell’atto di citazione in appello

Posto che, con la Riforma Cartabia, gli Avvocati avranno l’obbligo della notifica a mezzo PEC qualora il destinatario sia un soggetto obbligato a munirsi di un indirizzo PEC risultante da pubblici elenchi, ovvero abbia eletto domicilio digitale a norma del d.lgs. n. 82/2005, l’atto di citazione in appello va notificato all’indirizzo PEC dell’Avvocato che ha difeso la controparte nel giudizio di primo grado.

Come deve essere redatta la relata di notifica a mezzo pec?

Per procedere alla notifica telematica, la relata di notifica deve essere redatta su documento informatico separato in conformità a quanto previsto dall’art. 3-bis Legge 21 gennaio 1994 n. 53. La relata dovrà inoltre essere sottoscritta con firma digitale.

Ai fini della validità della notifica a mezzo pec dell’atto di citazione in appello, dovranno pertanto essere inseriti nel messaggio di posta elettronica certificata:

  • l’atto di citazione in appello in formato pdf nativo, sottoscritto digitalmente
  • la procura alle liti, sottoscritta digitalmente
  • la relata di notifica a mezzo pec, anch’essa sottoscritta digitalmente

Ecco dunque il modello fac simile di relata di notifica a mezzo pec di un atto di citazione in appello.

Relata di notifica a mezzo Pec (ex art. 3 bis Legge n. 53/1994)

Il sottoscritto Avv. __, (Cod. Fisc.: __), iscritto all’Ordine degli Avvocati di __, in ragione del disposto della L. 53/1994 e succ. mod., quale difensore di __ (Cod Fisc.: __), in virtù della procura alle liti rilasciata ai sensi dell’art. 83, comma 3 c.p.c.

Notifica

unitamente alla presente relazione l’allegato atto di citazione in appello __.pdf (descrizione dell’atto) digitalmente sottoscritto, nonché procura alle liti a lui rilasciata dal Sig. __ originariamente su foglio separato del quale ha estratto copia informatica, sottoscritta digitalmente, in conformità a quanto previsto dall’art. 18 n. 5 del DM 44/2011 così come modificato dal DM 48/2013 a

  • __ (nome/denominazione destinatario), elettivamente domiciliato nel giudizio di primo grado presso il suo procuratore e difensore domiciliatario, trasmettendolo all’indirizzo di posta elettronica certificata __ @ __ estratto in data corrispondente a quella di notifica dall’Indice Nazionale degli Indirizzi PEC delle imprese e dei professionisti (INI-PEC).

__, li __ (Luogo e data)

Avv. __ (firma digitale dell’avvocato)

Relata di notifica con dichiarazione ex art. 137 co. 7 c.p.c. (in vigore dal 28.02.2023 ex d.lgs 149/2022 – L. 197/2022 e D.L. 198/2022)

Se non sia stato possibile eseguire la notifica a mezzo pec o la notifica a mezzo pec ha avuto esito negativo, l’avvocato potrà rivolgersi all’UNEP per la notifica dell’atto di citazione in appello, allegando la seguente dichiarazione ex art. 137 co. 7 c.p.c.

Il sottoscritto Avv. ___, quale procuratore e difensore di ____________, chiede all’Ufficio Unico Notifiche Civili presso la Corte di Appello di ___, di procedere alla notifica dell’atto suesteso ed a tal fine dichiara che (indicare, tra i seguenti suggerimenti, le dichiarazioni più appropriate al caso specifico):

  • la notifica riguarda un procedimento instaurato prima del 28.02.2023;
  • il destinatario non è titolare di posta elettronica certificata/domicilio digitale risultante dai pubblici elenchi previsti dalla normativa vigente;
  • non è stato possibile eseguire la notifica a mezzo posta elettronica certificata ovvero la notifica a mezzo posta elettronica certificata ha avuto esito negativo per causa non imputabile al destinatario;
  • non è stato possibile eseguire la notifica a mezzo posta elettronica certificata ovvero la notifica a mezzo posta elettronica certificata ha avuto esito negativo per causa imputabile al destinatario, ma non è stato possibile procedere all’inserimento dell’atto nell’area web prevista dell’art. 359 del Codice della Crisi di Impresa e dell’Insolvenza, in quanto al momento, ancora non istituito

__, li __ (Luogo e data)

Avv. __ (sottoscrizione avvocato)

Ufficio giudiziario di __ – U.N.E.P.

Relata di notifica

Io sottoscritto funzionario dell’U.N.E.P. di ___, ad istanza dell’Avv. ___, quale difensore di ___ e vista la dichiarazione del medesimo ai sensi dell’art. 137, co. 7, c.p.c., ho notificato copia del suesteso atto al Sig. ___, nel domicilio eletto nel giudizio di primo grado presso il suo procuratore e difensore domiciliatario, Avv.  __ ivi consegnandone copia a mano di ___

Attenzione: i suggerimenti e i modelli di atti giudiziari e di relate di notifica, anche a mezzo Pec, contenuti in questo sito non potranno generare responsabilità alcuna nei confronti della redazione e dell’autore

SCRIVI IL TUO COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Per favore, inserisci qui il tuo nome

10 + 16 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.